Una cartuccia rarissima di Super Mario è stata venduta a 130mila euro

Condizioni immacolate e una speciale unicità a livello grafico per un oggetto unico da collezione

super mario bros record
(Foto: Heritage Auctions)

Dopo solo quattro mesi è caduto nuovamente il record della cartuccia di videogioco più cara di tutti i tempi. Dai 95000 euro battuti per un esemplare perfetto di Super Mario Bros. lo scorso luglio si è saltati a ben 130000 euro per una versione rarissima e immacolata di Super Mario Bros. 3 del 1990 che porta in dote due peculiarità uniche.

La prima è uno stato di conservazione eccellente che è stato valutato con un 9.2+ riferito sia alla scatola sia all’involucro intonso, mai aperto. La seconda riguarda la vera e propria rarità di questa cartuccia ed è di tipo grafico visto che si riferisce alla parola “Bros.” che è piazzata al di sotto di “Super Mario” sul lato sinistro invece che sul destro, andando a sovrapporsi parzialmente al guanto bianco.

Le due caratteristiche si possono riscontrare in decine di altre cartucce, ma è un’unicità poterle ritrovare assieme. Proprio per questo motivo l’asta ha scatenato una lotta al rilancio con venti partecipanti partendo da un minimo già considerevole di 62500 dollari pari a 53.000 euro circa e arrampicandosi fino alla somma record di 156000 dollari, ossia proprio 131000 euro circa.

Durante la stessa sessione di asta che ha battuto la cartuccia unica di Super Mario Bros. 3 è stato frantumato un altro record del gioco dei Pokémon più caro di sempre, una versione di Pokémon Red con grado di conservazione da ben 9.8 A++ venduta a 84.000 dollari ovvero 70.000 euro.

Non si poteva scegliere un anno migliore per battere due volte il record di videogioco più caro di sempre in entrambi i casi con Super Mario che proprio quest’anno festeggia i 35 anni dall’uscita del primo titolo dedicato, appunto Super Mario Bros. del 1985. Sempre con Heritage Auction lo scorso marzo era stato venduto a 315.000 euro un altro incredibile pezzo di storia dei videogame: il prototipo mai giunto a produzione dell’ibrido Nintendo Playstation.

#bannerInRead {display:none !important;}

Leggi anche

Potrebbe interessarti anche

Latest posts