Il tema mai rilasciato da Microsoft che trasformava Windows Xp in Mac

Il theme chiamato Candy era un chiaro riferimento all’interfaccia Apple Aqua presentata nel 2000

tema windows xp mac
(Foto: TheVerge)

Microsoft aveva preparato uno speciale tema per Windows Xp che di fatto trasformava l’aspetto del sistema operativo in una sorta di simil-Mac. Il pacchetto si chiama Candy e ai più attenti non sfugge una somiglianza netta con l’interfaccia Aqua di Apple presentata durante la conferenza Macworld Conference & Expo del 2000.

Nonostante l’accurato lavoro per riprodurre l’estetica dell’aspetto del sistema operativo rivale, Microsoft non ha mai diffuso Candy perché il tema era stato creato soltanto come placeholder ossia come una soluzione non ufficiale sfruttata dagli sviluppatori per uso interno durante la fase di realizzazione del nuovo Os, al momento chiamato con il nome in codice Whistler.

La chicca è rimasta nascosta finora ed era nota solo al ristretto gruppo di programmatori e ingegneri informatici che stavano lavorando su Windows Xp al tempo. Ma un recente leak del codice sorgente ha svelato al grande pubblico l’esistenza di Candy, che peraltro non è mai stato completato, ma era limitato al pulsante Start, altri tasti virtuali e elementi di interfaccia grafica.

windows xp mac
(Foto: The Verge)

Microsoft aveva poi deciso di virare verso un aspetto diventato a suo modo iconico per Windows Xp con sfumature blu e verdi (tema Luna) che negli Usa era stato soprannominato come “stile Fisher Price” riferendosi ai colori e alle linee dei giocattoli della nota società. La personalizzazione di Xp anche attraverso temi di terze parti è stata una delle chiavi di successo di quello che è stato un grande passo in avanti rispetto al passato per Microsoft.

Nonostante sia uscito quasi 20 anni fa e abbia subito l’interruzione del supporto ormai da sei anni, secondo i dati diffusi da NetMarket Share, Windows Xp è il sistema operativo dell’1,26% dei computer che ancora oggi si connettono al web (anche quello di Putin?), mettendo in grave pericolo gli utenti che ancora si affidano a questo vetusto Os.

#bannerInRead {display:none !important;}

Leggi anche

Potrebbe interessarti anche

Latest posts